Archive | January 2015

Rassegna diversamente stabili 2015

Advertisements

Giornata Mondiale Commedia dell’Arte – Padova

Comunicato stampa

 

VI GIORNATA MONDIALE DELLA COMMEDIA DELL’ARTE

PADOVA,  24 febbraio – 1 marzo 2015

Si è svolta oggi alle ore 12.30 presso la sede del Comune di Padova la conferenza stampa di presentazione della VI Giornata Mondiale della Commedia dell’arte.

Erano presenti: l’Assessore alla cultura del Comune di Padova, Flavio Rodeghiero, l’Assessore Regionale all’Identità Veneta, Daniele Stival, la dottoressa Francesca Fantini D’Onofrio dell’Archivio di Stato, Angelo Tabaro, Presidente del Teatro Stabile del Veneto, Carlo Boso, esperto di Commedia dell’arte e “testimonial” del progetto, Pierluigi Cecchin direttore generale de La Piccionaia – Teatro Stabile di Innovazione, Ada Marcantonio e Luisa Baldi rispettivamente Presidente e direttore artistico dell’Accademia del teatro in lingua veneta. Bruno Bianchi, direttore della Fondazione Antonveneta ha mandato un suo saluto.

 

Si celebrerà il 25 febbraio in tutto il mondo la VI Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte.  L’edizione del 2015 ha eletto Padova come città epicentro, capofila di tutte le manifestazioni organizzate nei vari paesi mondo.

 

Sarà L’Accademia del teatro in lingua veneta, diretta da Luisa Baldi, ad organizzare, in collaborazione con la Regione del Veneto, il Comune di Padova, il Teatro Stabile del Veneto, l’Università di Padova, l’Associazione SAT – progetto incommedia.it e La Piccionaia – Teatro Stabile di Innovazione, con il sostegno della Fondazione Antonveneta e il patrocinio del Comitato Italiano dell’UNESCO e dell’International Theatre Institute Italia, l’evento centrale della VI Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte, un’intera settimana di manifestazioni in programma a Padova dal 24 febbraio al 1 marzo 2015.

 

La Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte è una manifestazione nata nel 2010 ad opera del SAT, l’Associazione che riunisce gli operatori di Commedia dell’Arte, e che prevede un ricchissimo programma di eventi tra spettacoli, workshop e conferenze in tutti i continenti.

La Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte nasce con l’obiettivo di promuovere la conoscenza di questo linguaggio teatrale universale, nato in Italia già sul finire del ‘400 e ancor oggi praticato in tutto il mondo, e di dimostrare l’esistenza di una comunità internazionale che in questa tradizione si riconosce.

La data prescelta deriva dal fatto che il 25 febbraio 1545 nasce a Padova, legalmente costituita con atto notarile, la prima compagnia di comici di professione al mondo; è questa dunque la data che costituisce l’atto di nascita simbolico della Commedia dell’Arte, che si propagherà nelle piazze, nelle corti e nei teatri di tutta Europa per ben tre secoli e che segnerà lo sviluppo del teatro moderno fino ai giorni nostri.

Giorgio Albertazzi, grandissimo attore di teatro ma anche regista, sceneggiatore e autore teatrale,

ci ha inviato un messaggio per la VI Giornata Mondiale della Commedia dell’Arteche sarà tradotto e letto in occasione degli eventi in tutto il mondo.

Il progetto ha come “testimonial” principale l’attore e regista Carlo Boso, grandissimo esperto di Commedia dell’Arte, che ormai da vent’anni vive a Parigi, dove prima a Montreuil poi a Versailles  è l’anima dell’ Académie Internationale Des Arts du Spectacle  (A.I.D.A.S.).

IL PROGRAMMA

  • Inaugurazione della VI Giornata Mondiale della Commedia dell’Artemercoledì 25 febbraio alle ore 18.30 presso il Salone del Palazzo della Ragione con il saluto delle autorità ed apertura della mostra documentaria dal titolo “Padova e i Compagni da le Comedie” con la lettura critica dei contratti di Maphio detto Zanin da Padova a cura di Francesca Fantini D’Onofrio dell’Archivio di Stato di Padova. Seguirà la rievocazione storica della firma del contratto della prima Fraternal Compagnia presentata da TeatrOrtaet di Padova con Carlo Bertinelli e Alessandra Broccadello.
  • il Padova Fringe Festival (a ingresso libero) che coinvolgerà il centro di Padova dal 24 al 27 febbraio 2015 dalle ore 15.30 alle ore 18.00 dove si alterneranno compagnie italiane e straniere, alcune note altre emergenti. Quattro giorni, tre location, dodici compagnie per dodici spettacoli.
  • Tre incontri con personaggi importanti di Commedia dell’arte (a ingresso libero) dal 26 al 28 febbraio con esperti quali, Claudia Contin,conosciuta in tutto il mondo come Claudia Contin Arlecchino, Enrico Bonavera, splendido Arlecchino, “allievo di bottega” di Ferruccio Soleri  e Carlo Boso, regista e grandissimo esperto di Commedia dell’Arte;
  • Sei spettacoli serali dal 24 febbraio al 1 marzo ( ingresso a pagamento).Avremo il piacere di ospitare compagnie significative che hanno fatto della Commedia dell’Arte il tema specifico della loro ricerca:  Pantakin di Venezia, Punta Corsara di Napoli, il Carro dei Comici di Pesaro e il grande attore Titino Carrara.

Sabato e domenica gli spettacoli si svolgeranno al Teatro Verdi con la compagnia francese Alegrìa che propone sabato 28 febbraio “Arlecchino servitore di due padroni” e  domenica 1 marzo “La follia d’Isabella”.

  • Uno spettacolo pomeridiano domenica 1 marzo (ingresso a pagamento) alle ore 16.00 al Teatro Verdi,  il “Don Chisciotte – tragicommedia dell’arte” con Marco Zoppello e Michele Mori con la consulenza di Carlo Boso.
  • Altro elemento molto significativo è il coinvolgimento di 10 scuole del Veneto in un programma di laboratori sulla commedia dell’Arte che sono partiti a dicembre per approdare al contest studentesco sabato 28 febbraio alle ore 9.30 presso il Teatro Verdi. Una giuria sceglierà i più meritevoli. Consegneranno i premi alle scuole finaliste Carlo Boso e Carlo Presotto.

Programma completo www.accademiateatroveneto.it

www.commediadellarteday.org

Premio Luce dell’arte 2015

Sezione A – Poesia

1)     “La tela del ragno” poesia di Tiziana Monari (Prato – PO)

2)     “Sulle mie tracce…intorno all’Atollo” silloge poetica edita di Benvenuto Chiesa (Torino – TO)

3)     “Lo scoglio solitario” poesia di Ilaria Parlanti (Chiesina Uzzanese – PT)

4)     “A mio padre” poesia di Rita Dentici (Nettuno – RM)

Premio Assoluto della Critica a:

“Ritratti dell’anima” raccolta poetica inedita di Raniero Iafanti (Roma – RM)

Menzione Speciale a:

“Riflessi” raccolta poetica edita di Rita Cherubini Foti (Roma – RM)

Premio Finalista a:

“Del parlar d’amore” poesia di Franca Canfora (Roma – RM)

“Quello che le parole non dicono” silloge poetica edita di Daniele Ciarlo (Rotondi – AV)

“I tuoi occhi sono già stelle” poesia di Sandro Di Segni (Roma – RM)

“Sta il falco sul monte” poesia di Lucio Vitullo (Pescara – PE)

“’A carezza ‘e mamma’ ” poesia in vernacolo di Michele La Montagna (Acerra – NA)

Diploma d’Onore per Alti meriti culturali a:

“Come se niente fosse” poesia di Antonio Contoli (Roma – RM)

“E questo è quanto” poesia di Mariangela D’Albenzio (Castilenti – TE)

“Il petalo del giorno dopo” poesia di Marco Managò (Roma – RM)

Premio Giovane Talento a:

Lizi Budagashvili (Georgia – Tbillisi) anni 14, per le straordinarie capacità nel settore letterario, pittorico e musicale, dimostrate finora attraverso la produzione delle sue opere.

Premi Speciali Fuori Concorso per Alti Meriti Culturali a:

Eugenio Castagnaro e Gandolfo Curatolo, poeti romani;

Alex De Vito (Roma- RM), cantautore, compositore, conduttore di eventi ed attore in musical, in particolare per la sua opera musicale prossima in scena “I colori della vita”.

Sez. B – Narrativa

1)     “Maddalena profuga per sempre” romanzo edito di Graziella Carassi (Roma – RM)

2)     “Le colline oscure” romanzo edito di Claudio Aita (Reggello – FI)

3)     “Molto di più di un giorno in più” romanzo inedito di Marco Battista (Montesilvano – PE)

4)     “Storia di un’amicizia” romanzo edito di Luigi Polverino (Roma – RM)

 Premio Finalista a:

“Ten Miles to Woodstock…through the hell” romanzo inedito di Alessio Caldini

(Roma- RM)

“Storia di Lia” racconto inedito di Daniela Lazzeri (Torino – TO)

“Le radici della conoscenza in un “Quanto” di Senapa” saggio edito di Marco Hubner (Zagarolo – RM)

“Perché l’hai fatto?” romanzo edito di Marcello Soro (Frasso Sabino – RI)

“L’economa e la gatta” romanzo edito di Antonella Cassanelli (Monterosi – VT)

Diploma d’Onore a:

“I sogni si avverano sempre <<e quindi uscimmo a riveder le stelle>> romanzo edito di Elena Tolve (Bologna – BO)

“Essere in una gabbia” racconto inedito di Marie-Jane Mermillod (Roma – RM)

Premi alla carriera a:

1)  Prof. Pietro L. Cosentino (Palermo – PA) classe 1941, con alle spalle 43 anni di insegnamento universitario all’Università di Palermo, ordinario di Geofisica Applicata, ed infine Lecturer all’Univesity of East Anglia di Norwich in Inghilterra fino al 2014. Ha insegnato “Metodi Diagnostici per i Beni culturali” nel corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni culturali, lavorando in varie parti del mondo. Autore di 220 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali, pittore stimatissimo dal 1954 in prestigiose mostre collettive, scrittore pluripremiato ed attore di cinema e teatro. 

2)  Dott.ssa Anna Rita Bianconi (Cerro Veronese – VR) classe 1950, laureata in Giurisprudenza all’Università di Padova, ha lavorato sia come Libera Professionista che Legale di una Banca, in seguito per anni come funzionario in un Ufficio Statale, svolgendo importanti attività riservate usualmente ad uomini; in quest’ambito ha fatto parte anche del Comitato Pari Opportunità. Scrive sin da bambina, pubblicando testi dal 1981 ad oggi e conseguendo svariati premi e segnalazioni in numerosi premi Nazionali di poesia. Traduttrice anche di testi in Francese, conoscendo benissimo la lingua. Presente con le sue opere in tantissime Antologie.

3)  Vera Di Prima (Norma – LT) scrittrice, classe 1934,   pluripremiata per le sue opere letterarie dal 1998, critico letterario, Giurata di qualità in numerosi concorsi letterari. Ha svolto per 4 anni sevizio di volontariato presso i Servizi Sociali di Norma con gli anziani, i ragazzi diversamente abili e l’Odonto – Ambulanza della Clinica George Eastman Di Roma. Importanti riconoscimenti ottenuti per l’Impegno nel Sociale a Palazzo Madama, Montecitorio, Quirinale ed Ambasciata Polacca.

Sez. C. Teatro

1)     “Nel tango non si cambia la dama” commedia in un atto e 6 scene di Piero Pizzi (Lecco – LC)

2)     “Un giorno anche le vacche andranno in treno” monologo di Massimo Gallazzi (San Rocco al Porto – LO)

3)     “Odissea nell’Ospizio” commedia comico – brillante in due atti di Giovanni Morabito (Reggio Calabria – RC)

4)     “Il dilemma della principessa Turandot” monologo di Paola Meschini (Roma – RM)

Premio finalista a:

“In bianco e nero” commedia in due atti di Massimo Pantano (Palazzolo Acreide – SR)

“Il Commissario Pongo e il mistero dei gamberetti” commedia per l’infanzia di Francesca Papa (Roma – RM)

Sez. D – Pittura

1)     “La campagna in Polonia” acrilico su tela 30 x 40 cm di Antonio Rainone (Battipaglia – SA)

2)     “Carretto scassato” acquerello 32 x 43 cm di Alberto Canfora (Roma – RM)

3)     “Solitudine” acrilico 70 x 50 cm eseguito con tecnica mista di Vladi Bini (Castelfranco di Sotto – PI)

4)     “Il volo” olio su tela 80 x 60 cm di Paola Gentile (Roma – RM) e “La risacca” olio su tela 60 x 40 cm di Daniela Fava (Ispica – RG)

Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte

INVITO CS GIORNATA MONDIALE COMMEDIA DELL’ARTE 26 GENNAIO

La Regione del Veneto,

 

il Comune di Padova,

e

l’Accademia del teatro in lingua veneta

 

sono lieti di invitare la S.V.

alla presentazione del progetto

 

VI GIORNATA MONDIALE DELLA COMMEDIA DELL’ARTE

24 febbraio – 1° marzo 2015

nel corso della

CONFERENZA STAMPA

che si terrà

 

Lunedì 26 gennaio alle ore 12.30

Sala Bresciani Alvarez di Palazzo Moroni

via Del Municipio 1 – Padova

Interverranno:

DANIELE STIVAL

Assessore all’Identità veneta della Regione del Veneto

FLAVIO RODEGHIERO

Assessore alla Cultura del Comune di Padova

FRANCESCA FANTINI D’ONOFRIO

Direttrice dell’Archivio di Stato

ANGELO TABARO

Presidente del Teatro Stabile del Veneto

CARLO  BOSO

Attore e regista di Commedia dell’Arte, “testimonial” del progetto

BRUNO  BIANCHI

Direttore della Fondazione Antonveneta

PIERLUIGI CECCHIN

Direttore generale de La Piccionaia

LUISA BALDI

Direttore artistico dell’Accademia del teatro in lingua veneta

ADA MARCANTONIO

Presidente dell’ Accademia del teatro in lingua veneta

La vostra presenza sarà particolarmente gradita

All’ombra di Pirandello

ALL’OMBRA DI PIRANDELLO                                                                                                                                Da sabato 17 gennaio al 15 febbraio 2015                                                                                                              UNA SERIE DI INCONTRI E SPETTACOLI NELLA CASA STUDIO UNA MARATONA DI LETTURA DI “UNO NESSUNO E CENTOMILA”IN OCCASIONE DEGLI 80 ANNI DEL PREMIO NOBEL

Per un meseda sabato 17 Gennaio a domenica 15 Febbraio presso la Casa Studio di Luigi Pirandello in via Antonio Bosio 13/b (traversa della Nomentana vicino Villa Torlonia) a Roma, tutti i week end si svolgerà una serie di incontri, letture spettacoli in occasione degli 80 anni del conferimento del Premio Nobel all’Autore dei “Sei personaggi” e per far conoscere ad un più vasto pubblico questo luogo che conserva il fascino del tempo di quel che fu, appunto “All’ombra di Pirandello”.

Un’ombra che apparirà sabato 17 alle ore 20 per restare tutto il periodo in quella che fu e resta la sua camera da letto, grazie a un’installazione diRiccardo Caporossi, “LP” che utilizza cappello e scarpe originali del drammaturgo. A seguire alle ore 21 una lettura della novella ”La berretta di Padova” e altri testi a cura dello stesso Caporossi e di Vincenzo Preziosa, introduzione di Stefano Geraci.Il tutto si ripete alle ore 17,30 il giorno dopo, domenica 18,  e ancora domenica 25 gennaio.

Sabato 24 gennaioore 21 Alberto Di Stasioreciterà “L’uomo dal fiore in bocca” in occasione dell’esposizione di un quadro di Stefano di Stasio. Sabato 7 febbraio Simona Marchini proporrà un racconto di Pirandello. Sabato 31 gennaio“Il figlio prigioniero”, carteggio tra Luigi e Stefano Pirandello sulla grande guerra con Caporossi e Preziosa;replica domenica 1 e domenica 8 febbraio alle 17,30.

Venerdì 6 febbraiodalla mattina alla notte sarà organizzata una maratona di lettura di “Uno, nessuno e centomila”, cui potranno iscriversi tutti coloro che vorranno intervenire.

Seguiranno una serie di incontri con letterati sul loro rapporto col teatro, uno su Elio Pagliaranicon Cetta Petrollo e Giorgio Patrizi (venerdì 23 gennaio), poi, con Paolo Petroni, Lidia Ravera (venerdì 30 gennaio) eDacia Marainie Eugenio Murrali (venerdì 13 febbraio). Una serie di iniziative e seminari saranno organizzati da Gilberto Scaramuzzodell’Università di Roma3.

“È in queste stanze che Pirandello riceveva ‘i personaggi delle sue future novelle’. Il tavolo di lavoro, la sedia, la sua macchina da scrivere, la sua biblioteca, la vetrata e le finestre sul giardino, la sua camera da letto, i suoi abiti – spiega Caporossi – ci accolgono come oggetti celibi e riescono a trasmettere, sotto i nostri occhi, quella sua visione scomposta della realtà e quell’artificio letterario e teatrale in cui anche noi, attori, possiamo trasferirci in personaggi”.

L’Istituto ospita una biblioteca, un fondo con libri e manoscritti di Pirandello, il fondo Ugo Betti e quello di Alessandro d’Amico ed è sempre aperto al pubblico, agli studiosi, alle scuole, ai visitatori curiosi.L’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro Contemporaneo realizza questo mese di attività artistico-culturali finalizzate alla raccolta fondi per garantire la vita dello stesso Istituto, messa in crisi dai tagli recenti. Con un’offerta di 10,00 euro ciascuno potrà essere socio sostenitore e iscritto nel grande libro dei “Personaggi”.

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA PER TUTTI GLI APPUNTAMENTI: TEL. 0644291853