All’ombra di Pirandello

ALL’OMBRA DI PIRANDELLO                                                                                                                                Da sabato 17 gennaio al 15 febbraio 2015                                                                                                              UNA SERIE DI INCONTRI E SPETTACOLI NELLA CASA STUDIO UNA MARATONA DI LETTURA DI “UNO NESSUNO E CENTOMILA”IN OCCASIONE DEGLI 80 ANNI DEL PREMIO NOBEL

Per un meseda sabato 17 Gennaio a domenica 15 Febbraio presso la Casa Studio di Luigi Pirandello in via Antonio Bosio 13/b (traversa della Nomentana vicino Villa Torlonia) a Roma, tutti i week end si svolgerà una serie di incontri, letture spettacoli in occasione degli 80 anni del conferimento del Premio Nobel all’Autore dei “Sei personaggi” e per far conoscere ad un più vasto pubblico questo luogo che conserva il fascino del tempo di quel che fu, appunto “All’ombra di Pirandello”.

Un’ombra che apparirà sabato 17 alle ore 20 per restare tutto il periodo in quella che fu e resta la sua camera da letto, grazie a un’installazione diRiccardo Caporossi, “LP” che utilizza cappello e scarpe originali del drammaturgo. A seguire alle ore 21 una lettura della novella ”La berretta di Padova” e altri testi a cura dello stesso Caporossi e di Vincenzo Preziosa, introduzione di Stefano Geraci.Il tutto si ripete alle ore 17,30 il giorno dopo, domenica 18,  e ancora domenica 25 gennaio.

Sabato 24 gennaioore 21 Alberto Di Stasioreciterà “L’uomo dal fiore in bocca” in occasione dell’esposizione di un quadro di Stefano di Stasio. Sabato 7 febbraio Simona Marchini proporrà un racconto di Pirandello. Sabato 31 gennaio“Il figlio prigioniero”, carteggio tra Luigi e Stefano Pirandello sulla grande guerra con Caporossi e Preziosa;replica domenica 1 e domenica 8 febbraio alle 17,30.

Venerdì 6 febbraiodalla mattina alla notte sarà organizzata una maratona di lettura di “Uno, nessuno e centomila”, cui potranno iscriversi tutti coloro che vorranno intervenire.

Seguiranno una serie di incontri con letterati sul loro rapporto col teatro, uno su Elio Pagliaranicon Cetta Petrollo e Giorgio Patrizi (venerdì 23 gennaio), poi, con Paolo Petroni, Lidia Ravera (venerdì 30 gennaio) eDacia Marainie Eugenio Murrali (venerdì 13 febbraio). Una serie di iniziative e seminari saranno organizzati da Gilberto Scaramuzzodell’Università di Roma3.

“È in queste stanze che Pirandello riceveva ‘i personaggi delle sue future novelle’. Il tavolo di lavoro, la sedia, la sua macchina da scrivere, la sua biblioteca, la vetrata e le finestre sul giardino, la sua camera da letto, i suoi abiti – spiega Caporossi – ci accolgono come oggetti celibi e riescono a trasmettere, sotto i nostri occhi, quella sua visione scomposta della realtà e quell’artificio letterario e teatrale in cui anche noi, attori, possiamo trasferirci in personaggi”.

L’Istituto ospita una biblioteca, un fondo con libri e manoscritti di Pirandello, il fondo Ugo Betti e quello di Alessandro d’Amico ed è sempre aperto al pubblico, agli studiosi, alle scuole, ai visitatori curiosi.L’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro Contemporaneo realizza questo mese di attività artistico-culturali finalizzate alla raccolta fondi per garantire la vita dello stesso Istituto, messa in crisi dai tagli recenti. Con un’offerta di 10,00 euro ciascuno potrà essere socio sostenitore e iscritto nel grande libro dei “Personaggi”.

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA PER TUTTI GLI APPUNTAMENTI: TEL. 0644291853

Advertisements

Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: